domenica 29 giugno 2014

Truccarsi sì, ma anche struccarsi!

Truccarsi è bello, ma struccarsi è importantissimo, perché, se le particelle di trucco rimangono sulla pelle e sugli occhi, possono creare irritazioni, occludere i pori, portando quindi anche alla formazione di brufoletti e fare invecchiare precocemente la pelle.
Ma quali sono i modi per struccarsi?
Il super classico di sempre è il latte detergente seguito dal tonico, un metodo che però, sinceramente, a me piace poco. Non sto dicendo che non sia valido, lo usano milioni di donne in tutto il mondo, ma non mi piace la sensazione che crea il latte sul viso e che il tonico non riesce a togliere del tutto.





Io, personalmente, uso le salviettine struccanti e poi mi sciacquo il viso con un gel detergente e mi trovo molto bene, perché le salviettine tolgono tutto il trucco, ma dato che non "lavano" bene la pelle, lavarsi dopo con un gel è meglio secondo me. Unica avvertenza, dopo aver sciacquato il gel, meglio usare sempre una crema idratante (vabbè, andrebbe usata sempre, si sa! :) )perché tende purtroppo a seccare un po' la pelle.


I gel possono essere usati anche da soli, senza le salviettine prima, ma, in questo caso, non è detto che riescano a togliere tutto il trucco, specialmente dagli occhi.



Per i trucchi waterproof e comunque per certi mascara molto resistenti, meglio usare prodotti specifici da passare sugli occhi con un batuffolo di cotone, sono struccanti fatti apposta per gli occhi, ma attente perché tante volte sono un po' aggressivi e rischiano di far bruciare un po' gli occhi. 


E infine, una novità di questi ultimi anni sono le acque micellari cioè acque che utilizzano una tecnologia particolare per rimuovere il trucco. Ne sento parlare bene da tutti, io, l'unica volta che ne ho provata una (era l'acqua micellare di Collistar), mi sono irritata tutto il viso, anche con qualche bolla, ma non voglio dire che siano prodotti scadenti, solo che, probabilmente, sono poco adatti alla mia pelle.



Buono strucco a tutte!!!